Immagine

ago 2015

Il Cnr è presente in Africa e nel Senegal da circa 30 anni e supporta lo sviluppo un comparto ancora oggi fondamentale per l’economia di questo paese e di questa regione, come l’agricoltura. Una presenza che si è sostanziata in diversi progetti attivati da vari istituti, tra cui l’Istituto di biometeorologia, al quale afferisce anche il ricercatore Andrea Di Vecchia, responsabile del progetto Papsen: “Fare ricerca in Africa è un esercizio complesso che richiede la capacità di agganciarsi alla realtà del mondo che si vive intorno e, quindi, collegarsi alla sua complessità. Questo impatto sul sistema comporta che non basta studiare una pianta, anche quello, ma significa avere la capacità di interpretare che lo studio di quella pianta si deve trasformare, in tempi ragionevoli, in un qualcosa che sia trasferito, non è semplice, richiede la capacità di parlare lingue diverse, capirsi nei termini diversi, e accettare di poter essere diversi nello sviluppo di un progetto comune di ricerca”
L’obiettivo fondamentale della cooperazione in Africa occidentale è aiutare il raggiungimento della sicurezza alimentare, un obiettivo che in passato è stato perseguito in questa regione soprattutto con le migrazioni interne e con il supporto della famiglia allargata, un modello tradizionale che, però, sta entrando in crisi soprattutto con l’arrivo delle nuove tecnologie e dei nuovi mezzi di comunicazione che hanno in qualche modo sconvolto le abitudini, i costumi e anche le aspettative di vita.
Oggi di fronte ai profondi cambiamenti e all’evoluzione socio-economica e culturale, dopo 30 anni di presenza in Africa occidentale, al Cnr si pongono nuove sfide e la ricerca si fa ponte fra tradizione e innovazione.
L’Ibimet in Africa punta la lente sulla possibiltà di uno sviluppo sostenibile dell’agricoltura, settore fondamentale per il paese che risente dei problemi sociali legati all’abbandono delle campagne e che richiede oggi un’attenzione in più anche sul piano ecologico e rispetto al fenomeno del riscaldamento globale.

Leave a Reply

  • (will not be published)