norba_eni_cnr

mag 2018


Telenorba – Tg Norba – Ci sono anche Lecce e Metaponto tra le quattro località del mezzogiorno nei quali il Cnr e l’Eni istituiranno altrettanti centri di ricerca. E proprio a Lecce nascerà il centro di ricerca sull’Artico, ritenuto dagli esperti un vero e proprio laboratorio a cielo aperto, per comprendere le dinamiche del riscaldamento globale. Il progetto rientra nell’ambito dell’accordo di venti milioni di euro sottoscritto da Eni e Cnr per l’istituzione di quattro centri nel Sud Italia. La scelta del capoluogo salentino non è casuale, all’interno del Campus Ecotekne ha sede un’unità operativa di supporto dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Cnr. I ricercatori salentini lavoreranno a stretto contatto con i loro colleghi che operano nella base artica italiana presente dal 1997 nelle Isole Svalbard. La redazione del Tg Norba ha intervistato Massimo Inguscio, presidente del Cnr che ha sottolineato “le indagini sempre più complementari dei ricercatori, mirate a utilizzare l’Artico come un punto dove si misura la ‘febbre’”, al fine di trovare soluzioni attraverso la scienza per correggere il riscaldamento globale

Leave a Reply

  • (will not be published)