matese

ago 2015


Expo – L’evento ‘Agricoltura di precisione e uso sostenibile delle risorse’ si è tenuto il 22 luglio 2015 all’Expo di Milano, coordinatore Alessandro Matese dell’Ibimet-Cnr. L’agricoltura di precisione consiste “una serie di metodologie, analisi, processi, per la gestione sito – specifica dei sistemi colturali”, spiega Matese. Che in pratica significa considerare i sistemi colturali non come grandi insiemi ma come piccole entità con comportamenti diversi. Un vigneto o un campo di mais, soprattutto se sono molto estesi, non sono un’unica entità ma la somma di tanti piccoli appezzamenti coltivati con la stessa coltura. In uno stesso campo possiamo trovare condizioni di suolo, meteorologiche, di esposizione solare, di topografia anche molto differenti tra loro. In Italia questo è anzi molto frequente”. Il compito che l’agricoltura di precisione si prefigge è in primo luogo la massimizzazione della resa agricola, e di conseguenza dei profitti. Ma anche interventi mirati a una maggiore sostenibilità delle coltivazioni.

Leave a Reply

  • (will not be published)