Immagine

feb 2015

Rai Tg3 Friuli Venezia Giulia – Droni ecologici in aiuto all’agricoltura. E’ l’innovativo progetto realizzato grazie ad una start up di giovani tecnici friulani. Il velivolo, dall’alto, bombarda le piante di mais con ‘proiettili’ di cellulosa biodegradabile per combattere la piralide, un parassita che riduce notevolmente la produttività della pianta e che infesta le coltivazioni locali. Con un volo ad altezza di un metro superiore all’apice della pianta, la capsula viene rilasciata e nel giro di 15-20 giorni si sviluppano le larve per la lotta biologica, con nascite scalari. I risultati e i costi sono equiparabili ai trattamenti chimici, con il vantaggio dell’impatto ambientale zero. Si tratta del primo caso in Europa di utilizzo dell’aereo robotizzato per combattere questo parassita.

 

Leave a Reply

  • (will not be published)