Immagine

dic 2016

Con il libro “La scienza sa di non sapere per questo funziona” edito da Guerini e Associati, Maria Luisa Villa ha vinto l’edizione 2016 del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica, promosso dall’Associazione Italiana del Libro e patrocinato dal CNR e dall’Associazione Italiana per la Ricerca Industriale (AIRI).

Il libro di Maria Luisa Villa ha conquistato il primo posto anche nell’area delle Scienze matematiche, fisiche e naturali, una delle 5 aree in cui è suddiviso il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica Maria Luisa Villa, già professore ordinario di Immunologia presso l’Università di Milano, lavora dal 2009 con l’Istituto di Tecnologie Biomediche del CNR ed è socia corrispondente dell’Accademia della Crusca.

Il Premio è stato consegnato a Roma, presso la sede del CNR, nel corso di una cerimonia pubblica presieduta da Riccardo Gallo, professore di economia applicata, già ordinario presso la facoltà di Ingegneria della Sapienza.
Nell’area delle Scienze della vita e della salute si è aggiudicato il primo premio Silvano Fuso con il libro “Naturale = buono?” pubblicato da Carocci editore. Il primo posto nell’area delle Scienze dell’ingegneria e dell’architettura è stato conquistato da Paolo Marcoaldi con il libro “7 tipi di scale. La dimensione urbana della scala tra riti, spazialità e tempo” edito da Aracne editrice. Al libro di Riccardo Rao, “I paesaggi dell’Italia medievale”, pubblicato da Carocci editore è andato il primo premio nell’area delle Scienze dell’uomo, filosofiche, storiche e letterarie.  Ha vinto infine il primo premio nell’area delle Scienze giuridiche, economiche e sociali, Fiorenzo Galli con il libro “Milano e le sue rotte obbligate. le acque che ci tocca navigare” edito da Guerini e Associati.

I riconoscimenti assegnati nelle altre sezioni del Premio andati  a Antonio Pio Piazzolla, primo classificato nella sezione Under 35, studente di scienze geologiche all’università di Bari, per i suoi articoli di divulgazione scientifica su riviste, tra cui l’Espresso, e per il suo blog su huffingtonpost.it ; primo classificato per la sezione articoli Vito Tartamella,  caporedattore del mensile Focus, per i suoi pezzo pubblicati sulla rivista Focus.   Primo classificato nella sezione Blog: Antonello Pasini per il blog Il Kyoto fisso, postato su Le Scienze, edizione italiana di Scientific American.

All’edizione 2016 del Premio hanno partecipato circa 400 autori e autrici da tutta Italia con più di 200 libri e 250 articoli di divulgazione scientifica. Presidente del Comitato Scientifico dell’edizione 2016: Umberto Guidoni. Ha presentato la manifestazione Giorgio Pacifici, giornalista scientifico del TG2.

Leave a Reply

  • (will not be published)