archeolab

gen 2018

TG Montenegro – La tv nazionale del Montenegro ha presentato le attività del nuovo Laboratorio Archeologico Congiunto fra l’Istituto di studi sul Mediterraneo antico (Isma-Cnr) e l’Istituto storico del Montenegro (HIM).
Il Laboratorio (ArcheoLab Italia Montenegro), dal titolo ‘Archaeological survey in the Doclea valley (Podgorica, Montenegro): walking from Prehistory to early Medieval ages’ ha come oggetto di studio l’antica città romana di Doclea, situata a pochi chilometri dalla capitale del Montenegro, Podgorica, estremamente importante per l’identità culturale montenegrina.
Il progetto è finanziato dal Cnr, dal MAECI e dalla società Terna Montenegro e si svolge sotto il patrocinio del Ministero della cultura montenegrino e con il sostegno dell’Ambasciata d’Italia in Montenegro. Il team internazionale del Laboratorio è molto ricco ed eterogeneo: oltre ai ricercatori dell’Isma-Cnr (Lucia Alberti, Antonio D’Eredità, Paola Moscati e Carla Sfameni), dell’HIM (Tatjana Koprivica, Slavko Burzanovi, Olga Pelcer-Vujai) e della Soprintendenza montenegrina (Marija Jabuanin), collaborano al progetto anche ricercatori dell’Istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali (Itabc-Cnr) (Francesca Colosi, Pasquale Merola) – nell’ambito di un Memorandum of Understanding che l’Itabc-Cnr ha firmato con l’HIM – e i ricercatori dell’Università del Molise associati all’Itabc-Cnr (Marilena Cozzolino, Vincenzo Gentile). Fondamentali per il loro apporto anche due borsiste del programma muldisciplinare DIPLOMAzia-Scienze per la diplomazia, Aleksandra Lalatovi-Dakovi e Boena Milji, che sono state ospiti degli Istituti del Dipartimento scienze umane, patrimonio culturale (DSU) nel corso del 2017.

Leave a Reply

  • (will not be published)