bright2019

ott 2019


L’edizione 2019 del Cnr di Pisa ha registrato oltre 40 tra seminari, laboratori e dimostrazioni sperimentali (sia nella Area del Cnr che in pieno centro cittadino, al Largo C. Menotti). Le dimostrazioni scientifiche e i seminari, sono stati arricchiti da due mostre fotografiche, e dall’ormai consueta parte ludica, come la tradizionale spaghettata della ricerca e la proiezione del film La brigata in vacanza (in vernacolo pisano) della Brigata dei Dottori.
In particolare, nell’Area della ricerca, abbiamo assistito alla vera novità di quest’anno e cioè al percorso green WOW (Win on Waste), già in iniziato il giorno prima con una sorta di anteprima dal titolo ‘Aspettando Bright 2019’ e che è proseguito con la proiezione del film Plastic Paradise e con un collegamento con la base Concordia in Antartide. E in questo percorso erano inclusi: La trasformabilità della plastica a cura dell’Istituto per i processi chimico fisici; Come possiamo separare la plastica, lezione dell’Istituto di chimica dei composti organo metallici; Coltiviamo sui fanghi di cartiera promosso dall’Istituto di ricerca sugli ecosostemi terrestri sullo sviluppo di un substrato per tetti verdi estensivi.
La manifestazione quest’anno ha contato molti altri laboratori a cui hanno potuto assistere i visitatori, quali: Vestirsi di tecnologie dell’Istituto di fisiologia cinica del Cnr, dai sensori indossabili per il monitoraggio elettrocardiografico, elettroencefalografico e della conduttanza cutanea, alle scarpe sensorizzate per rilevare i carichi applicati sulla pianta del piede; Giocare con i robot per allenare la mente degli anziani, ideato dall’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione che per allenare la memoria ha sfruttato il robot umanoide Pepper con quiz sulle canzoni degli anni ‘60/70; visita ai laboratori dell’Istituto nazionale di ottica per conoscere i superlaser e cimentarsi con un telescopio Schmidt-Cassegrain di 12” di apertura, ideale per osservare gli anelli di Saturno, le fasce dell’atmosfera di Giove e le calotte polari di Marte.

Per i più piccoli la Ludoteca Scientifica ha proposto giochi divertenti, mentre la Ludoteca del Registro.it ha guidato i ragazzi lungo un percorso didattico sui temi della cyber security e i ricercatori dell’Istituto di biologia e biotecnologia agraria hanno organizzato un laboratorio sul ruolo dell’alimentazione nella vita quotidiana.

Infine, nell’auditorium dell’Area della ricerca, si sono susseguiti vari talk di ricercatori su diverse tematiche.

Leave a Reply

  • (will not be published)