data

dic 2013

Washington, (TMNews) – Il grande fratello ha occhi e orecchie sempre più sensibili.
Secondo nuove rivelazioni dello scandalo Datagate, la Nsa, attraverso i gps dei cellulari, riesce a seguire gli spostamenti delle persone in tutto il mondo ed a risalire all’intera rete dei loro contatti.
A rivelarlo sulla base dei documenti forniti dall’ex agente della Nsa Edward Snowden è il Washington Post.
Secondo il quotidiano l’agenzia per la sicurezza ogni giorno raccoglie 5 miliardi di dati di geolocalizzazione dei telefoni cellulari nel mondo per spiare i nostri movimenti: “Continuiamo a raccogliere un immenso volume di dati che ci indicano la posizione dei cellulari intercettati”, ha confermato al Post un responsabile dell’intelligence statunitense.
Il tutto chiaramente viene spiegato dall’agenzia di spionaggio più potente d America con le esigenze dettate dalla lotta al terrorismo: si tratterebbe di un sistema che secondo l’agenzia può rivelare se una persona ritenuta pericolosa sia vicina, in qualsiasi parte del mondo, a possibili obiettivi di un attacco terroristico.
Il tutto in nome di una maggiore sicurezza e a totale discapito di qualsiasi forma residua di privacy.(immagini afp)

Leave a Reply

  • (will not be published)