divo nerone

giu 2016

‘Divo Nerone Opera Rock’ è un musical ispirato alla figura dell’imperatore, la cui prima è prevista a giugno 2017 sul Palatino.

L’Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del Consiglio Nazionale delle RIcerche (Itabc-Cnr), ha collaborato alla produzione di Divo Nerone studiando e sviluppando alcune ricostruzioni in computer grafica per la scenografia, in accordo con la Soprintendenza Speciale per il Colosseo.

Durante 2 anni di collaborazione, un team di 20 persone ha lavorato alla produzione: tra esperti di archeologia, informatici, ingegneri, modellatori 3d, tecnici audio, operatori video e scrittori. “Scienza ed Arte hanno potuto dialogare e confrontarsi nella scena dell’INCORONAZIONA DI NERONE, in cui il tempio di Marte del Foro di Augusto diventa un set simbolico che sottolinea la continuità della politica di Nerone con quella appunto di Augusto”, dice Sofia Pescarin ricercatrice Itabc-Cnr e direttrice scientifica per la produzione del musical. “Altra ricostruzione importante è stata della SALA DA PRANZO ROTANTE (la cosiddetta Coenatio Rotunda) della Domus Aurea, ricostruita seguendo una delle ipotesi basate sulle fonti storiche e su alcuni elementi di scavo. Anche la vista della Roma di Nerone che si osserva durante lo spettacolo è stata curata scientificamente e rispecchia le ultime conoscenze nel campo storico-archeologico”.

L’itabc-Cnr ha anche affiancato la produzione di Divo Nerone e la Soprintendenza Speciale nella creazione del primo museo virtuale della Vigna Barberini, una vera e propria HALL OF FAME, uno spazio museale immersivo che conduce il visitatore del Palatino ad incontrare 5 personaggi famosi e i 5 monumenti chiave che hanno segnato le sorti di questa terrazza oggi “vista colosseo”. 

L’Itabc-Cnr, con il suo team multidisciplinare del Virtual Heritage Lab (VHLAB), è una delle principali realtà di ricerca che si occupa di Archeologia Virtuale e di comunicazione del patrimonio antico attraverso sistemi immersivi ed interattivi, attraverso la narrazione e il coinvolgimento dei visitatori. Sperimentazione e ricerca si confrontano continuamente al CNR con realtà museali europee e con le istituzioni culturali (www.itabc.cnr.it).

 

 

 

 

Leave a Reply

  • (will not be published)