Immagine1

ott 2014

Con i suoi 12 Istituti, che hanno sede in tutta Italia, il Dipartimento scienze del sistema terra e tecnologie per l’ambiente (Dsstta) del Cnr si occupa di tutte le tematiche ambientali, affrontando a 360 gradi le problematiche che si stanno creando sia per cause ambientali sia per ragioni antropiche.

Dal cambiamento del clima allo studio dei gas serra, ma soprattutto “il Dsstta-Cnr è impegnato in tutte quelle attività riguardanti la terra solida, quindi la geologia, la vulcanologia, la sismologia e la protezione idrogeologica”, dice Enrico Brugnoli, direttore Dstta-Cnr. “Ma il Dipartimento si occupa anche di ricerca polare, in quanto i poli sono luoghi dove le attività umane sono lontane ma i cambiamenti climatici molto accelerati. Altro tema fondamentale per il dipartimento e per le ricerche di frontiera è l’osservazione della Terra, non solo da satellite ma anche da piattaforme aree mediante sensoristica avanzata. “Nel settore dell’interferometria Sar noi possiamo studiare delle immagini che non sono visibili ma che ci danno indicazioni molto importanti, per esempio, sul movimento della crosta terrestre, sul sollevamento della terra durante i terremoti”, spiega il direttore del Dsstta-Cnr.

“Speriamo che le ricerche sulla sostenibilità, sul miglioramento ambientale siano sempre più all’attenzione sia del grande pubblico sia dei governi, perché questo ci darà modo di fare prevenzione”. conclude Brugnoli.

Il video fa parte della serie di documentari sulla storia del Cnr realizzata in collaborazione con Rai Educational.

 

Leave a Reply

  • (will not be published)