Schermata 2019-11-12 alle 15.34.20

nov 2019

Quando si parla di droghe nell’ambito dei processi di comunicazione gli aspetti più specifici, in primis i dati scientifici, spesso vengono trascurati a favore del “pro” e “contro”, della polarizzazione ideologica. Su questi argomenti è incentrata la tesi di laurea magistrale discussa all’Università degli studi di Tor Vergata di Roma da Lorenzo Carrino, nell’ambito del corso di Teoria e tecnica della comunicazione della conoscenza tenuto da Marco Ferrazzoli, capo Ufficio stampa del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr). La tesi, intitolata ’Portare la droga dall’ideologia alla scienza’, è basata sui dati prodotti da varie fonti di ricerca tra cui le indagini Espad-Ipsad condotte dal Reparto di epidemiologia delle dipendenze dell’Istituto di fisiologia clinica (Cnr-Ifc) di Pisa, e sugli articoli pubblicati nel corso degli ultimi 15 anni dai giornali della Comunità di San Patrignano.
Il video che accompagna la tesi, della quale costituisce una sorta di teaser, illustra il cosiddetto “effetto gateway”, ovvero il ruolo che l’uso precoce di cannabis può avere nella sensibilizzazione cerebrale verso la ricerca di sostanze stupefacenti a più alto rendimento farmacodinamico, come l’eroina o la cocaina. Secondo uno studio del Dipartimento delle dipendenze citato nel testo infatti, il 98% dei tossicodipendenti ha effettivamente iniziato con la cannabis.

 

Leave a Reply

  • (will not be published)