foreste1

mar 2014

Alberi geneticamente modificati, ma solo a scopo commerciale. Di questo si è parlato a Roma nella sala ‘Guglielmo Marconi’ del Cnr nel corso della conferenza finale del progetto ‘COST’ alla presenza di studiosi, osservatori ed esperti del settore in arrivo da ogni parte del Mondo.
L’importante appuntamento è stato aperto da Cristina Vettori dell’Istituto di bioscienze e biorisorse.
Prima la sperimentazione in serre-laboratorio poi il trasferimento all’aperto delle piantagioni particolarmente numerose nel nord Europa, in Canada, negli Stati Uniti e in Brasile.
Le foreste transgeniche per la produzione di legname industrialmente utile non sarebbero pericolose per la salute dei consumatori.
All’iniziativa sono stati coinvolti anche alcuni giovani studenti, a cui è stato chiesto il parere sull’utilizzo degli ogm sia a livello agricolo che nella produzione di legname per le aziende del settore.

Si ringrazia Giuliano Kraft dell’Istituto di Informatica e telematica di Pisa per le immagini di copertura.

Leave a Reply

  • (will not be published)