Immagineexpo

ott 2015

EXPO – L’aumento della popolazione mondiale e le aspettative di migliori condizioni di vita richiedono alimenti di migliore qualità e in maggiore quantità. Le terre a disposizione però rimangono le stesse, anzi possono essere ridotte dai cambiamenti climatici, insieme alla disponibilità d’acqua dolce. Il problema va affrontato in modo globale e multidisciplinare:  meno sprechi, migliore gestione del suolo e delle acque, gestione più efficiente dei prodotti sul mercato, diete con un impatto più basso sulla natura… e naturalmente piante migliorate geneticamente.

L’evento ‘Miglioramento genetico, biodiversità e futuro dell’agricoltura in un pianeta affollato: ragione e sentimento’ incentiva la collaborazione fra scienza e gli altri protagonisti della società, alla luce delle più recenti scoperte della biologia e genetica delle piante e del rapido sviluppo di applicazioni potenziali che ne derivano.

L’incontro è stato organizzato dall’Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria (IBBA) in collaborazione con Società Italiana Biologia Vegetale, Società Italiana Genetica Agraria, Università di Milano

 

Leave a Reply

  • (will not be published)