laser

feb 2013

Rai3 Tgr – Ricercatori dell’Istituto nazionale di ottica (Ino) e dell’Istituto di nanoscienze (Nano-Nest) del Cnr, in collaborazione con il Dipartimento di fisica e astronomia e il Lens dell’Università di Firenze, e la Scuola normale superiore di Pisa, hanno dimostrato che i laser a cascata quantica nel THz sono, tra tutti i laser a semiconduttore, quelli che maggiormente si avvicinano al concetto ‘ideale’ del laser. Un emettitore di radiazione tutta di ‘un unico colore’, alla stessa lunghezza d’onda. La radiazione elettromagnetica nelle frequenze Terahertz, ovvero 1 milione di milioni di oscillazioni al secondo, tra le microonde e l’infrarosso, può essere impiegata per una sorta di spettroscopia ‘morbida’, sicura dal punto di vista della salute e al tempo stesso in grado di penetrare materiali che sarebbero opachi alla luce come carta, plastica e altri. Se ne possono prevedere applicazioni legate ai controlli di sicurezza, come la rivelazione di esplosivi e agenti bio-chimici, il monitoraggio di processi industriali oppure, in ambiti bio-medicali, per la diagnostica del Dna e i controlli non invasivi nei processi farmaceutici.

Leave a Reply

  • (will not be published)