inguscio_rainews

mar 2020

Rai News 24 – Per il presidente Cnr Massimo Inguscio non ci sono dubbi, la ricerca non si ferma, anzi, costituisce un punto fermo necessario in questo momento di emergenza. “La tragedia di questi giorni evidenzia l’importanza della scienza e della conoscenza. Questo avviene in sinergia con le altre istituzioni”. Una sinergia che è fondamentale anche nella scienza stessa. Il Cnr continua i suoi studi in altri settori, che si possono rivelare utili nella lotta al Covid-19. Per esempio a Faenza l’Istituto di scienza e tecnologia dei materiali ceramici (Cnr-Istec) produce nano-particelle di argento che sono utilizzate dai ricercatori dell’Istituto di sistemi e tecnologie industriali intelligenti per il manifatturiero avanzato (Cnr-Stiima) di Biella, per creare nuovi tessuti filtranti per le mascherine antivirus.

 

Leave a Reply

  • (will not be published)