venturi

nov 2018


A Internet Festival 2018, tra i Tutorial Tour, si è tenuto il workshop ‘Analisi computazionale dei testi in classe: fonti, strumenti e possibili applicazioni?’ – Il corso per docenti riconosciuto dal Miur ha fornito una breve panoramica ed esempi applicativi delle tecniche di analisi dei testi con specifici software, a partire dal concetto di distant reading elaborato da Franco Moretti nel 2000. Il distant reading è opposto, anche se potenzialmente complementare, al close reading, cioè alla lettura di un testo parola per parola. Si tratta di un modo per fare emergere informazioni inedite da un largo numero di testi al fine di individuare caratteristiche che la lettura dei singoli testi non consentirebbe di individuare. Questo tipo di analisi può fornire risultati sorprendenti non solo nell’ambito degli studi letterari, ma anche storici nonché in progetti interdisciplinari di media education consentendo l’analisi di ampi apparati testuali e la decodifica degli schemi culturali sottostanti.
Intervista a Giulia Venturi (Istituto di linguistica computazionale del Cnr di Pisa).

Il festival si avvale del partenariato di Regione Toscana, Comune di Pisa, Provincia di Pisa, Registro .it e Istituto di informatica e telematica del Cnr di Pisa, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna, Camera di Commercio di Pisa

Leave a Reply

  • (will not be published)