arearicerca

set 2017


L’Area della Ricerca del Cnr di Pisa, con i suoi 123.000 mq di superficie (di cui 45.000 edificati) risulta essere la più grande area della ricerca in Italia.
Accoglie al suo interno 13 istituti che spaziano dall’informatica, alla chimica, alla biologia, alle scienze della terra, alla fisica, ecc.
Oltre agli istituti Cnr, ospita laboratori della Scuola Superiore S. Anna, della Scuola Normale, dell’Università di Pisa, della Ericsson. Al suo interno si trova anche una delle sedi della Fondazione Toscana Gabriele Monasterio, ente a partecipazione Cnr e Regione Toscana, con una vera e propria clinica con specializzazione cardio-polmonare.
L’area della Ricerca di Pisa offre diversi servizi: vero fiore all’occhiello è l’asilo nido “Eureka” che accoglie bambini non solo dei dipendenti Cnr ma anche degli abitanti del Comune di S. Giuliano.
Sono ovviamente disponibili punti per la ristorazione con due bar e una mensa in grado di somministrare circa 1.000 pasti giornalieri.
La biblioteca dell’Area, che raccoglie oltre 20.000 volumi, è un locale frequentato dagli studenti pisani che trovano, gratuitamente, computer connessi ad internet in un luogo particolarmente adatto allo studio.
Infine, è presente un’officina per la realizzazione dei prototipi necessari ai ricercatori.
L’Area della Ricerca è frequentata, a vario titolo, da circa 2.000 tra ricercatori, tecnici, amministrativi, visitatori, ecc. che “convivono” con gas compressi, sostanze chimiche, laser, radioattivi, infiammabili, ecc.; una particolare attenzione viene posta pertanto sulla sicurezza di ciascun posto di lavoro. Una squadra di emergenza ben addestrata, un unico piano di emergenza valido per tutti gli istituti, corsi di formazione “ritagliati” per la specifica mansione ed esercitazioni pratiche sono gli ingredienti dell’Area della Ricerca per garantire adeguati livelli di sicurezza.

Leave a Reply

  • (will not be published)