Cattura

set 2018

Rai News24 – Luigi Luca Cavalli Sforza, genetista e scienziato, recentemente scomparso all’età di 96 anni, ha dedicato la vita a studiare la storia dell’uomo con gli strumenti della biologia, gettando le basi della genetica delle popolazioni e dimostrando l’infondatezza scientifica del concetto di razza umana.

La sua carriera scientifica era cominciata in Gran Bretagna per proseguire in Italia, dove ha svolto attività di ricerca presso il laboratorio di genetica molecolare del Cnr e insegnato all’università di Pavia oltre che negli Stati Uniti, all’università di Stanford.
Cavalli-Sforza ha creato un nuovo campo di ricerca combinando la demografia con le analisi dei gruppi sanguigni nella popolazione. I suoi studi hanno permesso di ritrovare nell’attuale patrimonio genetico dell’uomo i segni lasciati dai grandi movimenti migratori del passato e delle società multietniche.

Leave a Reply

  • (will not be published)