Schermata 2018-12-05 alle 17.48.30

dic 2018

Roma, (askanews) – “E’ un’ottima notizia perché evidenzia l’importanza che la politica, il governo e il ministero danno alla ricerca e al Consiglio nazionale delle ricerche in particolare”.

Con queste parole il presidente del Consiglio nazionale delle ricerche, Massimo Inguscio, a margine di un convegno sul 5G, ha commentato l’approvazione, da parte della Commissione Bilancio della Camera, dell’emendamento alla manovra che stabilisce un aumento del Fondo di finanziamento per il Cnr di 30 milioni di euro l’anno per i prossimi tre anni. “E’ un’inversione di tendenza, un atto concreto che conferma l’attenzione del governo verso il nostro Ente e verso il sistema della ricerca italiano. Desidero pertanto esprimere la mia soddisfazione” ha aggiunto Inguscio. “Proprio ieri, all’inaugurazione della Settimana Italia-Cina della scienza e della tecnologia, il ministro dell’Istruzione, università e ricerca Marco Bussetti ha evidenziato come l’innovazione sia il motore della competizione economico-sociale globale, per competere nella quale è necessario fare sistema. In tale scenario l’aumento del finanziamento consente al Cnr e al suo straordinario patrimonio di saperi di proseguire e rafforzare le proprie strategie scientifiche per il benessere dei cittadini”.

Leave a Reply

  • (will not be published)