Immagine

feb 2016

A tavola nell’anno 1524. Un’iniziativa pensata per confrontarsi con il passato a partire dalle creazioni culinarie contenute in un antico manoscritto del cuoco Antonio Camuria di Lagonegro, in servizio presso una nobile famiglia napoletana. Un modo per capire come si mangiava nel Meridione quando ancora i prodotti americani non erano presenti diffusamente e, però, molto stretti erano gli scambi culturali e gastronomici con l’Oriente.

Il ricettario è scritto nel volgare dell’epoca e sono stati gli allievi dell’Ipsseoa di Potenza, con gli chef loro docenti, a interpretarlo e preparare un pranzo d’epoca che si è trasformato in una gara culinaria, un ‘Masterchef con la storia’. “In questo piccolo progetto ci sono molti aspetti di grande positività: la ricerca, lo studio storico e la scuola, il confronto con i giovani”, puntualizzare la Pellettieri, dirigente di Ricerca in Scienze Storiche presso l’Istituto per i beni archeologici e monumentali del Cnr, nonché responsabile del Progetto MenSALe.

Leave a Reply

  • (will not be published)