Immagine

gen 2017

Parte dalla Farnesina, sede del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (Maeci), il programma di iniziative didattiche, visite e conferenze scientifiche organizzato dal Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) per il progetto ‘Cittadini partecipi della ricerca scientifica e tecnica’ del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (Miur), per la conoscenza dell’art. 9 della Costituzione italiana, dedicato alla promozione e allo sviluppo della cultura e della ricerca scientifica e tecnica, nonché della tutela del paesaggio e del patrimonio storico e artistico della Nazione.

Il progetto, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado,  prevede incontri e lezioni in alcune sedi rappresentative della ricerca scientifica e tecnologica. “La Ricerca è un bene pubblico e il Cnr si impegna a portarla all’interno della società a partire dalla scuola, affinché i giovani condividano metodologie e sfide di frontiera diventando parte integrante del percorso di crescita per il Paese”, dichiara il presidente Massimo Inguscio. “La scelta di iniziare dalla Farnesina vuole sottolineare la dimensione internazionale dell’educazione, della ricerca e della scienza. È dal confronto con le diversità e dagli scambi di conoscenza che nascono il sapere e il progresso”.

Alla Farnesina, Maeci, Miur, Cnr e i 25 Addetti scientifici italiani hanno incontrato i giovani delle scuole superiori per parlare di scienza e cooperazione in una prospettiva internazionale della ricerca.

 

Leave a Reply

  • (will not be published)