Immagine

ott 2015

EXPO - ’Tecnologie sostenibili per la trasformazione e la conservazione dei prodotti agroalimentari’, coordinato da Dimitri Dello Buono e Lorenzo Amato dell’istituto di metodologie per l’analisi ambientale (Imaa) del Cnr, è un evento di informazione che, attraverso esempi e modelli di cooperazione (sia a livello di organizzazioni e  istituzioni, che a livello di integrazione di tecnologie) riproducibili a diverse scale e in diversi punti del  pianeta, mette in contatto Organizzazioni  Internazionali, Industrie del settore agro-alimentare e il mondo della Ricerca in materia di  monitoraggio, pianificazione, produzione e conservazione dei  prodotti agroalimentari. Un’opportunità per favorire la cooperazione e la partecipazione congiunta in progetti già in essere e in nuovi da  lanciare.

Nel corso dell’evento, che ha visto la partecipazione di ospiti di eccezione, come officers di Nazioni Unite, FAO, IFAD, Euroepan Commission, World Food Programme), sono state presentate esperienze di successo come l’applicazione di tecnologie di Osservazione della Terra satellitari e on-site per il  monitoraggio di aree agricole, le geoSDI (geo Spatial Data Infrastructures) per la pianificazione territoriale, il supporto alle decisioni e il tracking del trasporto di merci alimentari, l’adozione di tecnologie ad energia solare per la conservazione e la trasformazione di prodotti agro-alimentari in paesi poverissimi  a livello globale.

Ha chiuso la manifestazione la cerimonia di premiazione dei 5 progetti vincitori del “Bando Internazionale Sustainable Technologies and Cooperation in Food and Agriculture & UNIDO International Award 2015″, organizzato dalla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) ed UNIDO Italia.

 

Leave a Reply

  • (will not be published)