stampanti_3d

feb 2015


Se fino a ieri era possibile stampare soltanto in 2D, adesso è possibile farlo in 3D. E quello che si può stampare è straordinario, dai vari gadget, all’oggettistica comune, dalle opere d’arte agli arti e organi umani.
Fino a qualche anno fa le stampanti 3D erano uno strumento costosissimo a disposizione soltanto di centri di ricerca e università, utilizzate per sperimentazioni scientifiche in ambito medico o per ricostruzioni fedeli di modelli di città, statue o manufatti. Ora è invece possibile per tutti (o quasi) comprare una stampante 3D in un qualsiasi negozio di elettronica e costruirla autonomamente, con il supporto di esperti.
Con Marco Callieri – ricercatore al Visual Computing Lab dell’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione del Cnr di Pisa – cercheremo di entrare in questo meraviglioso mondo della tecnologia 3D, di capire come funziona una stampante tridimensionale, quali i materiali adoperati e per quali scopi.

Leave a Reply

  • (will not be published)