frame 1

ott 2017

(Tg1) – Le telecamere della Rai sono andate alle Svalbard, a 1000 kilometri dal Polo Nord, per uno ‘Speciale Tg1’ dedicato alla base artica italiana gestita dal Cnr. Il servizio illustra la vita quotidiana dei nostri ricercatori nelle zone abitate più a settentrione del mondo. In questa prima parte di servizio,  l’occhio dell’obbiettivo mette in evidenza sia la ricerca compiuta dagli scienziati in condizioni climatiche estreme, sia i momenti di ‘normale’ quotidianità tra colleghi.

Nella seconda parte si dà spazio agli interventi di Angelo Viola dell’Isac-Cnr, coordinatore scientifico della base polare ‘Dirigibile Italia’, e degli altri ricercatori che vivono all’interno della base: Marco Mazzola dell’Isac-Cnr, Chiara Petroselli dell’Università di Perugia, Marco Doveri, Sandra Trifirò e Matteo Lelli dell’Igg-Cnr. A sottolineare l’importanza della ricerca italiana al Polo Nord è lo stesso presidente del Cnr, Massimo Inguscio.

(Vedi anche la seconda parte)

Leave a Reply

  • (will not be published)