Immagine

mar 2018

Si è svolta a Bari, presso l’Auditorium della Legione allievi, in Bari, Caserma ‘De Falco – Sottile’, la giornata conclusiva dello Short master ‘Tutela dell’ambiente e contrasto a ecomafie e ecoreati”, organizzato dal Dipartimento ‘Jonico in sistemi giuridici ed economici del Mediterraneo società, ambiente, culture’, dalla Legione allievi Guardia di finanza e dal Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), in particolare dall’Istituto di ricerca sulle acque (Irsa-Cnr).

Si tratta di un’iniziativa di formazione e preparazione ad alto contenuto specializzante, in grado di offrire prospettive interessanti per lo sviluppo professionale di coloro che intendano avvicinarsi, dal punto di vista tecnico e giuridico, alle tematiche dell’ambiente, della cultura ambientale, della protezione e della tutela dello stesso. Il rapporto sinergico tra forze dell’ordine impegnate nel settore ambientale, la Regione Puglia, Arpa Puglia e il mondo scientifico, avviato nel 2007 attraverso uno specifico accordo di programma per la tutela ambientale,  ha determinato la maturazione di esperienze che oggi fanno scuola a livello internazionale sul contrasto attivo alla criminalità ambientale.

Tra gli interventi, quello del comandante della Legione allievi della Guardia di finanza,  B. Vito Straziota, che ha evidenziato come lo Short master sia stato un formidabile laboratorio, un laboratorio fondamentale per l’integrazione dei saperi.

Il rettore dell’università di Bari, Antonio Felice Uricchio, ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra università, Guardia di Finanza e Cnr mentre Massimo Inguscio, presidente del Cnr, ha tenuto una Lectio Magistralis sul tema ‘Scienza per la Salute del Pianeta’, evidenziando il ruolo fondamentale della scienza e della ricerca per la salvaguardia dell’ambiente.

In chiusura dell’evento, sono stati consegnati gli attestati ai partecipanti del Master, ben 101 tra personale delle Forze dell’Ordine impegnate nel settore ambientale, Guardia di Finanza, Carabinieri, e cultori civili della materia.

 

 

Leave a Reply

  • (will not be published)