Immagine1

ago 2015

Quattro piani per quattromila anni di storia dell’antico Egitto. È il nuovo percorso del museo egizio di Torino che accompagna i visitatori alla scoperta dell’Egitto, dal 4000 a.C. fino al 700 d.C. Tra le novità che caratterizzano il nuovo allestimento, costato tre anni di lavoro, le ricostruzioni virtuali di alcuni contesti archeologici realizzate nell’ambito della collaborazione scientifica tra il Museo e l’Istituto per i Beni Archeologi e Monumentali del Cnr.

I visitatori possono così vivere l’esperienza della scoperta grazie a  video 3D che, basandosi su preziosi documenti di scavo e fotografie d’epoca, ridanno vita alla tomba di Kha, alla tomba di Nefertari e alla cappella di Maia, tutte e tre scoperte da Ernesto Schiapparelli,  direttore del museo agli inizi del ’900.

Video sulla tomba di Nefertari

 

Leave a Reply

  • (will not be published)