Nov 2022

L’odierno innalzamento del livello del mare è certamente connesso all’aumento di anidride carbonica in atmosfera. Ma come, queste variazioni, impatteranno sulle generazioni future? Quali scenari fra cento anni?

Il film-documentario “2100. There’s no time to waste”, vuole proiettare il pubblico nel 2100 attraverso non solo suggestive immagini del nostro territorio ma anche, e soprattutto, attraverso i contributi di ricercatori ed esperti del mondo marino che hanno condiviso le loro storie e i loro approfondimenti scientifici.

Il documentario, prodotto da Fabrizio Antonioli, associato all’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag) e Thalassia Giaccone (Stazione Zoologica Anthon Dohrn) e sceneggiato da Martina Camatta, ci mostra un quadro composito degli effetti che i cambiamenti climatici, passati e attuali, hanno prodotto sia sugli ambienti, che sulle risorse naturali in 26 siti emersi e sommersi delle coste siciliane. Da segnalare che due terzi dei siti illustrati sono stati oggetto di pubblicazioni scientifiche dei produttori stessi.

 

“2100. There’s no time to waste”, viene presentato martedì 15 novembre alle ore 15, presso la sede centrale di Roma del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), in Piazzale Aldo Moro 7, Aula Marconi, modera il giornalista Rai Giorgio Pacifici; a seguire una tavola rotonda, presieduta dalla Presidente del Cnr, Maria Chiara Carrozza e dal direttore del Dipartimento di scienze del sistema terra e tecnologie per l’ambiente del Cnr, Fabio Trincardi, per discutere e condividere problematiche sul tema e i possibili rimedi.

Per info: https://2100documentary.wixsite.com/2100/cast-crew

 

Leave a Reply

  • (will not be published)