velistipercaso

mar 2014

Rai 1 Linea Blu – Celebrare la prima circumnavigazione della storia, l’impresa di Ferdinando Magellano, attraverso la figura del navigatore e scrittore vicentino Antonio Pigafetta che la documentò con ‘La relazione del primo viaggio intorno al mondo’. Questo l’obiettivo di Pigafetta 500, spedizione patrocinata dall’Istituto di scienze marine del Consiglio nazionale delle ricerche di Venezia (Ismar-Cnr), dalla Regione Veneto e dall’Unesco.
A bordo del veliero ‘Adriatica’ dei Velisti per Caso, gli strumenti scientifici dell’Ismar-Cnr realizzeranno il primo rilevamento in continuo della salinità e temperatura dei mari del Pianeta che contribuiranno a validare i dati acquisiti da satellite dando, quella che in gergo si chiama, la verità mare. “Il satellite infatti vede il mare dallo spazio, filtrato dall’atmosfera”, spiega Andrea Bergamasco, ricercatore Ismar-Cnr. “Misurando quella stessa variabile in alcuni punti del globo è possibile eliminare l’influenza dell’atmosfera sulla misura fatta da satellite, nel nostro caso sulla temperatura superficiale del pianeta. Alla fine della calibrazione possiamo così inserire in modo più preciso i dati nei nostri modelli di simulazione che descrivono matematicamente l’evoluzione delle correnti marine e dello stato dei mari”.
Dal punto di vista tecnico i dati acquisiti sono trasmessi nei laboratori Cnr in tempo reale. “Il collegamento avviene mediante una comune scheda telefonica cellulare, non satellitare per contenere i costi. I dati sono trasmessi ogni volta che Adriatica fa scalo in un porto e il database Cnr opportunamente aggiornato”, conclude Bergamasco.

Leave a Reply

  • (will not be published)