Mag 2022

Nella giornata dedicata alla legalità, Andrea Viticoli, evidenzia i principali strumenti adottati dall’Ente in materia di repressione della corruzione e diffusione della cultura della legalità, a partire dal piano triennale approvato annualmente dal Cnr e che contiene le principali misure e azioni da intraprendere per la repressione del fenomeno corruttivo.

“Tra queste misure troviamo, ad esempio, il codice di comportamento del Cnr, la formazione, la rotazione dei dipendenti addetti alle aree di rischio e la ricezione di segnalazioni per fatti illeciti”, spiega Viticoli. “Il responsabile anticorruzione è il soggetto deputato alla ricezione e trattazione di queste segnalazioni e a seconda del tipo di illecito segnalato possono essere inoltrate all’autorità giudiziaria o alla Corte dei conti e all’ufficio procedimenti disciplinari del Cnr. Le segnalazioni possono provenire sia da dipendenti, collaboratori e fornitori dell’Ente sia da privati cittadini per violazioni di natura amministrativa civile penale o del codice di comportamento stesso”

 

Leave a Reply

  • (will not be published)