Lug 2022

Siamo nel pieno di un’ondata anomala di contagi anomala estiva, trainata dalle due sottovarianti Omicron 4 o 5, che stanno provocando non solo un aumento dei contagi ma purtroppo anche un aumento dei ricoveri.

“Queste varianti non sono inaspettate. Il virus continua a mutare”, sostiene Giovanni Maga, direttore dell’Istituto di genetica molecolare del Cnr (Cnr-Igm). “Quello che osserviamo è la tendenza di questo virus di diventare da un lato sempre più capace di infettare e dall’altro sempre più capace di resistere alla difesa dei nostri anticorpi. E questo ci porta allora ai nuovi vaccini che probabilmente già in ottobre arriveranno adattati anche alle varianti, e quindi potranno essere utilizzati per mantenere alta l’immunità della popolazione”.

“Il periodo estivo che ci aspetta e l’abbiamo visto, è caratterizzato in questo momento da una grande circolazione del virus che probabilmente andrà calando nelle prossime settimane”, prosegue Maga. “È un’estate in cui dovremo fare i conti comunque con il rischio di contagio, senza illuderci troppo che anche se ci infettiamo, sarà un semplice raffreddore. Sappiamo che questo virus è altamente contagioso, ma è anche in grado di dare non soltanto malattia grave, ma soprattutto conseguenze a lungo termine e quindi anche chi ha un decorso benigno non particolarmente intenso, poi, a distanza di mesi può ancora avere conseguenze di tipo neurologico, cardiologico, polmonare. La nostra priorità deve essere sempre quella di evitare di contattarci, quindi utilizziamo le mascherine quando serve, perché sono ancora uno strumento molto importante”

 

 

Leave a Reply

  • (will not be published)