democrazia

set 2014

L’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Cnr,  in collaborazione con il Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del Cnr  e l’ESS – European Social Survey, ha presentato i risultati di un’indagine che ha coinvolto 29 paesi europei, inclusa l’Italia. Obiettivo dello studio, quello di analizzare le opinioni dei cittadini europei sulla democrazia. Attraverso uno specifico set di  indicatori, la ricerca ha consentito di approfondire il significato che gli europei attribuiscono al concetto di democrazia e di comprendere come valutano la performance democratica del loro paese.

Lo studio, i cui risultati sono stati presentati nel corso di una conferenza presso la Camera dei Deputati, evidenzia che la stragrande maggioranza degli europei ritiene di fondamentale importanza vivere in una democrazia. I popoli europei hanno radicate convinzioni democratiche. Le eccezioni provengono solo dai russi e dagli ucraini.

Essere democratici, tuttavia, non vuol dire essere soddisfatti del proprio regime politico. I cittadini vorrebbero vedere soddisfatte sia la dimensione liberale della democrazia (uguaglianza davanti alla legge, elezioni libere ed eque, free press) che la dimensione sociale (protezione contro la povertà e riduzione delle disuguaglianze di reddito).

 

Leave a Reply

  • (will not be published)