Giu 2014

L’Istituto per i beni archeologici e monumentali del Cnr ha sede nel Meridione d’Italia e costituisce indubbiamente una delle realtà archeologiche più importanti del Mediterraneo.
Il Mezzogiorno d’Italia, oggi frontiera meridionale del contesto europeo, per storia, tradizione e collocazione geografica, costituisce il legame naturale dell’Europa con i Paesi del Mediterraneo, tutti in possesso di un ricchissimo patrimonio archeologico da conoscere, valorizzare e preservare. Questi Paesi – ma non solo essi – manifestano sempre più l’esigenza di acquisire e formare competenze e professionalità specifiche, di utilizzare precise tecnologie, di far uso di metodologie di intervento mirate e necessarie a conservare e far conoscere i beni archeologici e monumentali dei loro territori. L’Ibam, sulla base delle esperienze già avviate e consolidate nel decennio appena trascorso e che l’hanno visto protagonista in attività di ricerca multidisciplinare in Turchia, Grecia, Albania, Perù, Libia, Malta ed altri Paesi ancora, rappresenta un polo significativo per lo sviluppo di azioni e programmi europei di ricerca indirizzati al trasferimento tecnologico, allo sviluppo delle tecnologie Ict, alla formazione di quadri e di tecnici per la conoscenza, valorizzazione e restauro dei beni archeologici.
Internazionalizzazione delle ricerche, potenziamento della multidisciplinarietà e interdisciplinarietà, integrazione ed osmosi di competenze tra le sedi, successo ed eccellenza nei progetti di ricerca europea proposti ed investimento su giovani forze costituiscono i principali impegni dell’Istituto.

Leave a Reply

  • (will not be published)