Set 2021

La Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici 2021 è stata un successo. Tanti eventi molto diversi per stimolare l’interesse delle diverse categorie di pubblico. Un’altissima partecipazione di famiglie con bambini e  soprattutto, la grande adesione da parte di adolescenti e giovani. Esperimenti, mostre, visite guidate, talk show, spettacoli teatrali, concerti e laboratori pensati per abbattere la distanza tra il pubblico e la ricerca scientifica. L’obiettivo rendere accessibili a chiunque anche le tematiche più complesse. Punti di forza: curiosità, trasparenza e semplicità nel linguaggio.

“Il Cnr è lieto di essere anche quest’anno tra i protagonisti della Notte dei ricercatori, uno spazio ormai consolidato di divulgazione scientifica e di dialogo tra istituzioni di ricerca e società”, dichiara la presidente Maria Chiara Carrozza. “Comunicare la scienza in modo corretto ed efficace per il nostro ente è fondamentale, al fine di far comprendere al grande pubblico il ruolo che la scienza riveste nel processo di avanzamento delle conoscenze, utili alla società e alle persone per affrontare le nuove sfide”.

I temi presentati dai ricercatori Cnr, sia in presenza sia da remoto, toccano le principali sfide della società contemporanea, dalla sostenibilità ambientale alla genetica, dalla fruizione virtuale dei beni culturali alle tecnologie che si basano su nanomateriali, fino all’economia circolare.

Nella cornice della manifestazione l’Istituto di biologia e patologia molecolari (Ibpm) del Cnr ha catturato i giovani con l’evento-laboratorio intitolato “Il mio DNA? Oggi lo metto in bottiglia“. Un esperimento da scienziati! I partecipanti sono stati coinvolti in uno speciale esperimento semplice, ma scientificamente rigoroso, che ha permesso di estrarre il proprio DNA e realizzare un “fiocco” da mettere in una bottiglietta. Cosa farci poi? Portarlo con sé per ricordarsi quanto la scienza sia sorprendente.

Tra gli spettacoli svolti presso ‘La città dell’altra economia’ di Roma “Il Kyoto fisso” con Antonello Pasini, fisico del clima dell’istituto inquinamento atmosferico del Cnr (Cnr-Iia) e la compagnia teatrale La Poderosa. Pillole di scienza, letture di brani filosofici ed emozionali, sketch teatrali che fanno avvicinare ad un tema così importante come quello dei cambiamenti climatici e dei loro impatti.

www.scienzainsieme.it

 

 

Leave a Reply

  • (will not be published)