Mar 2014

Un viaggio nella Roma augustea grazie al progetto “Villa di Livia reload” che permetterà di visitare virtualmente la villa della moglie di Augusto senza più bisogno di mouse, joystick, tastiere o consolle.

E’ la grande novità del progetto allestito presso la sede delle Terme di Diocleziano del Museo Nazionale Romano nella Capitale, che rende più friendly l’interfaccia dell’applicazione già utilizzata per il “Museo Virtuale della via Flaminia Antica”,   grazie alla collaborazione tra  Istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali del Consiglio nazionale delle ricerche (Itabc-Cnr), Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, Arcus S.p.A., la rete europea V-Must ed E.v.o.c.a. s.r.l.

“Le varie funzionalità vengono attivate da tre hotspot ubicati sul pavimento sul quale il visitatore cammina: ‘menu’, ‘vai avanti’ e ‘fermati e ruota’” spiega Eva Pietroni, ricercatrice dell’Itabc e responsabile del progetto. “ Il visitatore seleziona i contenuti dal menu muovendo la mano destra sulla voce da attivare e per confermare la scelta resta in posizione per tre secondi. Negli scenari virtuali può esplorare lo spazio 3D e interagire con i contenuti mediante semplici gesti del braccio sinistro”.

Il nuovo museo virtuale non riprodurrà solo fedelmente Villa Lia, ma sarà per il visitatore un’esperienza interattiva completa, che gli permetterà di conoscere a fondo quella che era la vita domestica nella antica Roma Imperiale.

Il servizio completo sul progetto è sul sito della Cnr webtv all’indirizzo: http://www.cnrweb.tv/nella-villa-di-livia-con-un-passo/

Leave a Reply

  • (will not be published)