quarantena disabile

apr 2020

Le misure di isolamento e di limitazione alla mobilità, la condizione di coabitazione forzata relative alle politiche di pubblica sicurezza sanitaria per il Coronavirus sono naturalmente più pesanti da sopportare per le persone e per le famiglie con casi di disabilità. Abbiamo quindi voluto rappresentare questa particolare e più problematica situazione attraverso alcune testimonianze, che peraltro denotano atteggiamenti e percezioni diversi da persona a persona. Tra le testimonianze, quella di Rosa Vacca, ricercatrice del Cnr di Bari che in quanto mamma di un bambino down spiega alcuni problemi relativi alle difficoltà che questi ragazzi incontrano nel seguire la teledidattica. Rosa Vacca è anche una ricercatrice in questo settore, in particolare nello studio di sostanze naturali che possano essere di aiuto nel supporto terapeutico ai ragazzi affetti da sindrome di Down.

Leave a Reply

  • (will not be published)