Lug 2015

Inaugurato, a San Marco dei Cavoti (Bn), il ‘Museo orologi da torre’, struttura che conserva e valorizza la  collezione del maestro orologiaio Salvatore Ricci, acquistata nel 2000  dal Cnr e che ha dato il via alla  collaborazione con il Comune di San Marco.
Unico nel suo genere in Italia e in Europa, il museo custodisce 50  antiche ‘macchine del tempo’ a partire dal 1500, che testimoniano la  cultura, il passato, il progresso scientifico e l’evoluzione  tecnologica in un discorso museale e di studio qualificato.

“Con l’inaugurazione comincia una seconda vita per il museo degli orologi da torre di San Marco dei Cavoti – così il Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Luigi Nicolais – Grazie all’impegno e alla passione dei tecnici del CNR e alla collaborazione del Comune di San Marco dei Cavoti, è stato arricchito e migliorato l’allestimento, valorizzata, con maggior convinzione e cura dei dettagli, la raccolta degli orologi, di cui sono aumentate le informazioni e innovate le modalità fruitive grazie anche all’impiego di nuove tecnologie. Gli orologi meccanici, oggi decontestualizzati ed esposti come frammenti, una volta rivestivano un’importante funzione sociale: consentivano la misurazione e la scansione dei tempi della vita collettiva, determinavano l’organizzazione dei lavori, accompagnavano e traguardavano il pensiero scientifico a nuove conquiste. Curarne e tramandarne la storia, il funzionamento e il significato simbolico è per noi motivo di grande soddisfazione, perché ci aiuta a svelare l’intimo e sfuggevole rapporto che anima e lega la scienza e le tecnologie alla società”.

 

Leave a Reply

  • (will not be published)